CHI È IL MASSAGGIATORE MEDICALE?

La Massofisioterapia, anche nota come Massaggi Medicali, è un insieme di pratiche manuali atte a ristabilire l’equilibrio nelle condizioni dolorose o traumatiche di: muscoli, tendini, articolazioni.

La sua formazione

Olio per massaggi

Il massaggiatore medicale usa tecniche diverse atte a risolvere contratture, stiramenti, strappi muscolari, tensioni varie dovute allo stress, distorsioni, ritenzione idrica, blocchi funzionali, eccetera.

Il Massofisioterapista (massaggiatore medicale) è definito tale dopo un triennio a tempo pieno di formazione superiore, e dopo aver conseguito 10 mesi di tirocinio a tempo pieno.

Dopo questo periodo di formazione,    

sarà in grado di applicare tecniche diverse atte a risolvere contratture, stiramenti, strappi muscolari, tensioni varie dovute allo stress, distorsioni, ritenzione idrica, blocchi funzionali, eccetera.

 

CHI SI RIVOLGE AL MASSAGGIATORE MEDICALE?


Si rivolgono al Massofisioterapista tutte quelle persone che hanno dolori, blocchi funzionali o condizioni traumatiche che vanno risolte.

Io consiglio sempre di tenere in considerazione la “legge dei 3 giorni”. Ovvero che se un dolore (che sia esso ad una spalla, ad un ginocchio, …) non dovesse passare da solo entro 3 giorni dal suo insorgere, allora è meglio presentarsi presso lo studio di un Massaggiatore Medicale.

legge dei 3 giorni

Va affrontando e risolvendo il disturbo tempestivamente evitando che il dolore stesso venga trascinato (magari in latenza) per un periodo lungo e cronicizzando.

Agopuntura

Se invece è già da molto tempo che si soffre di un disturbo, ci si può riferire al Massofisioterapista (Massaggiatore Medicale) pur comprendendo che o si necessiterà di un tempo di cura relativo alla durata del sintomo, oppure di poter integrare altre pratiche terapeutiche quali l’agopuntura.

john_studio_0020
QUALI I BENEFICI DELLA MASSOFISIOTERAPIA?


Aumento del flusso ematico nella regione lesa, portando così maggiori sostanze nutritizie riparatrici
-Apporto di Calore, che catalizza la capacità di recupero fisiologica della contrazione muscolare
-Riequilibrio dei rapporti tra  i vari gruppi muscolari
-Drenaggio degli accumuli
-Rilassamento della tensione generale e locale, con effetto sullo stress


ALCUNI AMBITI TERAPEUTICI:


Linfodrenaggio: 
Il Drenaggio Linfatico Manuale consiste in una serie di manovre molto leggere e lente atte a spostare la linfa (plasma). Stimolando così la circolazione della stessa nei canali linfatici e permettendone il deflusso dalle estremità.

È molto utile nei casi di edema e ritenzione idrica 

Questa metodica per quanto leggera e “gentile” sia, ha un’estrema efficacia e permette degli evidenti cambiamenti in tempistiche ridotte.

Proprio per la sua “potenza” ed efficacia,

se ne sconsiglia l’applicazione in persone con tumori in atto, scompenso cardiaco, trombosi venosa e altre varie patologie. Informatevi sempre prima presso il vostro massofisioterapista o operatore con formazione seria in Linfodrenaggio.>

Massaggio Curativo: Si definisce massaggio curativo quell’insieme di tecniche di massaggio atte a promuovere il processo di guarigione di una lesione, che sia essa muscolare, tendinea, articolare o nervosa.

Il massaggio si indirizzerà  ad una serie di sintomi che compaiono nel corso di affezioni traumatiche, reumatiche, circolatorie, nervose, eccetera.

Diverse sono le tecniche applicate

a dipendenza del tipo di trauma o situazione che si riscontra, tuttavia non è un “massaggio rilassante” e ci si rivolge per questo tipo di massaggio allorquando sussistono dei reali problemi fisiologici o traumatici.

Massaggio Sportivo:    

Le sempre maggiori sollecitazioni  muscolari degli atleti durante le odierne competizioni, causa un continuo aumento di rischi di lesioni.

Come peraltro pure per l’amatore che pratica sport “dimenticando” di fare un corretto riscaldamento pre-allenamento e relativo allungamento post-allenamento.
Mentre nel massaggio curativo viene considerato quale principale obiettivo della manipolazione la promozione del processo di guarigione di un’affezione.

Il fine del massaggio sportivo

è quello di aumentare sia la capacità di prestazione, sia quella di recupero dopo una gara o un infortunio. 

Vi sono diversi tipi di massaggio sportivo, ovvero: massaggio di allenamento, massaggio di preparazione, massaggio intervallare e massaggio anti fatica.

Riflessologia Plantare:

La riflessologia plantare è un metodo di massaggio dei piedi e delle gambe che riprende, quale sistema olografico il tutto (macrosistema) in uno (microsistema).

Con questo principio tutto il corpo

viene riportato nel piede in una mappatura determinata. Il principio per il quale questa mappatura abbia una reale relazione si cela nel collegamento fra terminazioni nervose e mappatura dei meridiani cinesi che relazionano determinati organi con punti precisi sul piede.

 

Personalmente non reputo la riflessologia plantare elettiva,

la considero più quale un buon massaggio ai piedi, e dal momento che i piedi vengono “scaricati” dalle tensioni della vita quotidiana, tutto l’organismo (e soprattutto l’aspetto mentale) ne può giovare. Si ha così un rilassamento sistemico ed una sensazione di rilassatezza e benessere generale.

TECNICHE MASSOFISIOTERAPICHE:
Qualunque sia la causa del danno, da una semplice contrattura ad una soluzione di continuità (stiramento, strappo, …), le porzioni contigue alla parte lesa iniziano ad organizzare una risposta difensiva. Parallelamente alla stimolazione dei recettori dolorifici, le fibre muscolari ancora integre rimangono intrappolate in una sorta di nodo forzato: la “Contrattura Muscolare”.

Questa influenza negativamente

le capacità del muscolo stesso di contrarsi e di lavorare in accordo ai gruppi muscolari sinergici ed agli antagonisti.

Tale situazione pertanto mette a repentaglio non solo la funzionalità del muscolo che ha subito il trauma, ma anche le catene muscolari all’interno delle quali è coinvolto. Trascurare problemi di questo tipo o utilizzare come solo strumento terapeutico il riposo, determina l’instaurarsi di un circolo vizioso che indebolisce le capacità di recupero del sistema muscolo-scheletrico stesso. Con manovre terapeutiche il Massofisioterapista sarà in grado di risolvere tali condizioni.

You cannot copy content of this page
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: